Quadro Drive In stampa digitale su MDF – Tampax (Cristiano Ceretti)

490,00

Descrizione

Quadro intitolato Drive In, prodotto dall’artista Tampax alias Cristiano Ceretti, con la tecnica della stampa digitale su MDF.

Questa opera d’arte è un’istantanea di tempo vissuto. Il formato quadrato è un esplicito richiamo ad uno scatto di polaroid. Qui ed ora, in un’epoca in cui gli oggetti ed il loro consumo, gli uomini ed i loro ruoli, si confondono.

L’umano è trasfigurato in cosa, e come tale posto sotto l’occhio di chi guarda. Dai qui l’impressione sgradevole verso se stessi. La forza del voyeur, quella d’essere sempre fuoricampo, qui viene a cadere mettendo lo spettatore alle strette con se stesso, con la propria coscienza, inevitabilmente sporca, complice di un sistema malato, colpevole, se non altro, di un silenzio assenzio.

Il linguaggio fumettistico sdrammatizza il contenuto dell’opera rendendola più fruibile al pubblico, ironizzando. Parte integrante di ogni opera di questa collezione di stampe è la firma dell’artista, Tampax, oggetto ed icona dell’emancipazione del ciclo naturale. Tampone di ciò che di più animalesco contraddistingue l’essere umano come animale, il ciclo mestruale. Socialmente affrontato come un inconveniente, l’artista con questo nome traccia l’ultimo gesto in segno indiscutibile di una violenza pubblica condivisa ed accettata.

Stato

Ottime condizioni: leggeri segni del tempo e di usura.

 

I colori sono il più possibile rispondenti alla realtà, ma la resa cromatica è fortemente dipendente dalla luce con cui sono state effettuate le foto e dalle calibrazioni colorimetriche dei singoli schermi.

Disponibile

Descrizione

Informazioni sull’artista

Cristiano Ceretti (Milano, 1973) fin dalla sua infanzia ha trovato nel disegnare la sua forma di espressione preferita. Con gli anni tutto il suo tempo libero è dedicato alla pittura, alla scultura, alla fotografia e alla progettazione grafica, che col tempo diventeranno uno strumento inseparabile.

Ha conseguito una laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano nel 2002, la sua professione ha sempre a che fare con l’immagine. È stato graphic designer e concept designer, visual, art director, scenografo, direttore del design, fotografo e regista video.

Man mano che il tempo da dedicare alla libera espressione viene sempre più sacrificato, i suoi disegni vengono sfogati attraverso il movimento avverso del mouse. La sua arte viene mostrata per la prima volta ai suoi amici che ne vanno pazzi. Quindi è il momento di esibizioni nei bar con aperture ed eventi, fino a quando non inizia a organizzare mostre adeguate nelle gallerie di Milano. Nel 2009 il suo primo assolo russo è ospite della galleria d’arte OIOIOI, Tampax Love è il titolo della mostra. È un grande successo e un piccolo scandalo tra pubblico e stampa. vendite incredibili.

Ora lavora nella pubblicità come art director. I suoi disegni stanno diventando sempre più nitidi.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 100 × 100 cm

Ti potrebbe interessare…